logo

Didattica della Facoltà Teologica dell'Italia Settentrionale

Anno Accademico 2020/2021

Schede ECTS

 
FTIS - Specializzazione
II Licenza  
 
Seminario di teologia morale: «La coscienza morale nel dibattito teologico contemporaneo. Orientamenti e prospettive»
Codice del Corso
S-20TMSEM
Corso Integrato
Seminario di teologia morale
Docenti
Martino Matteo
Anno di corso
S
Semestre
ECTS
3
Ore
24
Lingua in cui viene erogato il corso
Italiano
Modalità di erogazione del corso
Convenzionale
Tipologia di insegnamento
Non definito
Tipo Esame
Prova scritta
Metodo di Insegnamento
Lezioni, Esercitazioni, Seminari
Obiettivo

Della coscienza, oggi, si occupano psicologi e neuroscienziati, più che filosofi e teologi. L’individuazione di categorie di pensiero che consentano il necessario riposizionamento della tematica in ambito teologico-morale, mediante una ricognizione critica dello stato della ricerca, è l’obiettivo cui mira la proposta del seminario.

Programma

“Da dove viene” la coscienza, nella sua accezione precisamente morale? L’interrogativo è sollecitato dalla difficoltà dei processi identificativi del soggetto contemporaneo, che non riesce più a volere, e insieme dall’abbandono dell’idea di coscienza morale come disposizione al giudizio. Nell’attuale dibattito culturale, la coscienza è infatti per lo più interpretata in chiave psicologica come semplice presenza a sé del soggetto, e perciò ristretta alle sue tonalità emozionali; oppure è ridotta unicamente a espressione di processi neurobiologi, con la conseguente amputazione di ogni sua dimensione trascendente. In questo limitato orizzonte ermeneutico, la perdita/censura del profilo propriamente morale, e ancor più religioso, della nozione di coscienza non sorprende.

Il rinnovato impegno per il chiarimento teorico della “genealogia” della coscienza, intesa come esperienza, è pertanto comandato dall’esigenza di rinvenirne l’innegabile densità simbolica, dunque la radicale connotazione morale e l’intrinseca qualità religiosa. È mediante una vicenda, innanzitutto attraverso i vissuti familiari, configurati dalla cultura, che si forma la coscienza morale, esperita come appello a una verità trascendente.

Avvertenze

Il Seminario prenderà avvio con alcune lezioni introduttive dedicate all’inquadratura della tematica e all’individuazione delle relative articolazioni. Verranno poi illustrati i criteri metodologici per l’impostazione del lavoro di ricerca degli studenti. A ciascun partecipante sarà richiesta la presentazione di un’opera scelta secondo le indicazioni bibliografiche suggerite, seguita dalla discussione comune. Il Seminario si concluderà con una riformulazione sintetica da parte del docente delle questioni teoriche emerse dalle esposizioni degli studenti, i quali provvederanno a raccogliere in un elaborato scritto i risultati attinenti all’argomento da loro trattato.

Bibliografia

G. Angelini, La coscienza morale. Dalla voce alla parola, Glossa, Milano 2019; L. Boella, Neuroetica. La morale prima della morale (Saggi 52), Raffaello Cortina, Milano 2008; M. Chiodi - M. Krienke (ed.), Coscienza, cultura, verità. Omaggio alla teologia morale di Giuseppe Angelini, Glossa, Milano 2019; K. Demmer, Interpretare e agire. Fondamenti della morale cristiana, Edizioni Paoline, Cinisello Balsamo (MI) 1989; M. Reichlin, La coscienza morale, Il Mulino, Bologna 2019; J. Römelt, La coscienza. Un conflitto delle interpretazioni (Quaestiones Morales 13), Editiones Academiae Alphonsianae, Roma 2001.