logo

Didattica della Facoltà Teologica dell'Italia Settentrionale

Anno Accademico 2020/2021

Schede ECTS

 
FTIS - Specializzazione
II Licenza  
 
Teologia sistematica - IV: «Il dono della missione, la missione come dono. Un paradigma per ripensare la Chiesa in uscita all’interno della cultura occidentale»
Codice del Corso
S-20TS04
Corso Integrato
Teologia sistematica - IV
Docenti
Repole Roberto
Anno di corso
S
Semestre
ECTS
3
Ore
24
Lingua in cui viene erogato il corso
Italiano
Modalità di erogazione del corso
Convenzionale
Tipologia di insegnamento
Non definito
Tipo Esame
Prova Orale
Metodo di Insegnamento
Didattica formale/lezioni frontali
Obiettivo

Nel contesto ecclesiale attuale è diventato sempre più comune invocare la necessità di una nuova evangelizzazione e di una Chiesa in uscita missionaria. A ciò ha dato un impulso notevole la Evangelii gaudium e più in generale il papato di Francesco. Il corso vorrebbe indagare le ragioni teologiche della missionarietà della Chiesa e ricercare un paradigma capace di ripensare, in un modo plausibile, la missione della Chiesa all’interno dell’attuale contesto culturale.

Programma

Si prenderà l’avvio dalla ricomprensione della missione ecclesiale come connaturale all’esserci della Chiesa e al suo declinarsi in modi diversi in relazione ai differenti contesti in cui essa si trova ad esistere. A partire da qui si coglieranno, in un secondo momento, alcune caratteristiche dell’attuale contesto culturale occidentale in cui la Chiesa è immersa ed è chiamata ad essere missionaria, quali la secolarizzazione, il pluralismo religioso, la globalizzazione. In un terzo passaggio si cercherà se e in che modo il paradigma del dono – messo a punto con l’ausilio dell’analisi fenomenologica e socio-antropologica di pensatori come Derrida, Marion, Godbout, Ricoeur – possa risultare di aiuto a presentare la missione ecclesiale, in modo da evitare lo scoglio della violenza e quello del dialogo in assenza di verità. In un quarto momento si indagheranno le dimensioni cristologico-pneumatologiche del dono che fonda la Chiesa. In un quinto ed ultimo passaggio si rileggerà la missione in termini di corrispondenza grata da parte della Chiesa, in una vita filiale-fraterna, al dono del Padre e in termini di “ridondanza del dono”. Si indagherà che cosa significhi per la Chiesa rendere disponibile per altri il dono di cui vive (nella stessa forma del dono): nell’annuncio evangelico, nella prassi umanizzante e nel dialogo inter-religioso, oltre che nella presenza all’interno dello spazio pubblico.

Avvertenze

Il corso si svolge con lezioni frontali, che intendono però promuovere la partecipazione attiva degli studenti, attraverso domande e osservazioni che possano stimolare ulteriori sviluppi nella riflessione. Per l’esame a ogni studente si chiederà di preparare la presentazione di un’opera tra quelle segnalate durante il corso, oltre che una verifica dell’assimilazione personale dei contenuti offerti durante le lezioni

Bibliografia

S.B. Bevans-R.P. Schroeder, Teologia per la missione oggi. Costanti nel contesto, Queriniana, Brescia 2010; F. Brezzi-M.T. Russo (a cura di), Oltre la società degli individui. Teoria ed etica del dono, Bollati Boringhieri, Torino 2012; D.J. Bosch; La trasformazione della missione. Mutamenti di paradigma in missiologia, Queriniana, Brescia 2000; W. Kasper-G. Augustin (a cura di), La sfida della nuova evangelizzazoine. Impulsi per la rivitalizzazione della fede, Queriniana, Brescia 2012; R. Repole, La Chiesa e il suo dono. La missione fra teo-logia ed ecclesiologia, Queriniana, Brescia 2019; M. Sievernich, La missione cristiana. Storia e presente, Queriniana, Brescia 2012.